La Grande Orchestra del Disastro


Grand ensemble di musiche improbabile.
Ateliers. Workshops.

La Grande Orchestra del Disastro

Festival FMM, Sines, PT  2017 -  Copyright: Maria João Arcanjo

Tutto avrebbe potuto iniziare da John Cage. Negli anni sessanta, Cage è stato uno dei primi compositori a introdurre nella musica le nozioni di sperimentazione, indeterminatezza, rumore e possibilità. Poi arrivarono gli altri, precipitandosi nella breccia, da l'acustica ai gruppi più noisy.


Il principio è guidare la stesura di una tavolozza di composizioni musicali istantanee, sviluppando alcuni metodi di creazione contemporanea vicini all'improvvisazione, secondo le esperienze di compositori e direttori come Lawrence D. Butch Morris o Anthony Braxton.


La musica, quindi. Tutte le musiche. Classica contemporanea (Messiaen, Berio, Kagel), elettronica (techno, makina), hardcore (Youth Crew, NYHC, Old School), free jazz (Art Ensemble of Chicago, Derek Bailey), rock (Sonic Youth, Nirvana, Putan Club ), tradizionale (Andalusia, Marocco, Tunisia, Katatonistan), world, reggae o dub.


Questa lista non è certamente esaustiva perché pensata per essere iconoclasta, composta ed eseguita dal gruppo più ampiamente sedizioso del pianeta.


Quella musica: non l'avete mai sentita e non la sentirete mai più.


Un evento eccezionale, di esecuzione reso possibile solo in occasioni uniche. Estremo, groovy, violento e terribilmente intelligente.

LPA Claude Simon Rivesaltes 2010-  Copyright: Etiennette Laporte

Più che un seminario, è un vero processo creativo orchestrato in due fasi artistiche:
I) la realizzazione di seminari di prova,
II) un concerto di restituzione.

Sviluppo di composizioni istantanee (canzoni, strumentali, soli, ecc.) per un grand ensemble di musicisti, professionisti senza ego o dilettanti: non è richiesto un livello musicale particolare. Età: dagli 8 ai 108 anni. Strumenti acustici: reali (chitarre, voce, sousaphone, ecc ...) o inventati (pentole, scatole, campanacci, fischietti, scatole ... ecc ...) e voci.


La sfida è di riuscire a creare una tavolozza di composizioni musicali istantanee, usando alcuni metodi di creazione contemporanea vicini all'improvvisazione. Per affrontare questa sensibilizzazione, l'artista esplorerà e svilupperà un sistema di segni che gli permetterà di modellare ed amalgamare gli elementi dell'orchestra in tempo reale e quindi creare un evento unico e performante reso possibile solo in questa occasione. La tecnica utilizzata è simile a quella adottata nella tradizione della musica moderna secondo le esperienze di compositori / direttori come Lawrence D.Butch Morris, Anthony Braxton, ecc ...

François R. Cambuzat ha quindi sviluppato un linguaggio fatto di comandi gestuali creati appositamente per essere utilizzati da chiunque, senza distinzioni di esperienze musicali, studi, età o linguaggio.

Il più importante sarà suscitare una volontà organica (ascoltare l'altro + interazione) da parte dei partecipanti, in una progressione naturale, verso una strutturazione dell'improvvisazione specifica per questo ensemble

anarchico (= organizzazione estrema e rispetto totale). Il simbolo stesso di una società gestita in armonia e autonomia.

Obiettivi:
- ascoltare gli altri / agire insieme;
- strutturare un’improvvisazione;
- esplorare le nozioni di acustica, dinamica, timbro, articolazioni, ritmo, e così anche la grande varietà di relazioni esistenti all’interno di un Ensemble musicale;
- sviluppare la potenza e la ricchezza di fare / creare in una società anarchicamente organizzata.

Requisiti / Organizazzione
- Nessuna educazione musicale richiesta.
- Nessuna restrizione di età.
- Strumenti: ogni partecipante potrà portare qualsiasi strumento - senza dover saperlo suonare, o qualsiasi oggetto capace di dinamica dal forte al pianissimo (percussioni improvvisate, vetro, carta, escrementi, intenzioni politiche, ecc...).
Anche la sola voce è ovviamente benvenuta.


La Grande Orchestra del Disastro è stata organizzata in teatri, club, festival, scuole superiori, scuole elementari

......Festival FMM Sines (PT - 2015, 2017, 2019) , L'Antipode Rennes (F, 2019, LPA Claude Simon Rivesaltes (F - 2010, 2012), Centro Musicale Copertino (I - 2019)...

Intervenants :
François R. Cambuzat  (Ifriqiyya Electrique, Trans-Aeolian Transmission, Machine Rouge, Putan Club, …)
Gianna Greco                 (Ifriqiyya Electrique, Trans-Aeolian Transmission, Machine Rouge, Putan Club, …)



Contact

Centro Musicale, Copertino, I, 2019-  Copyright: Carlo Mazzotta

L'Antipode, rennes, F, 2019  2017 -  Copyright: Claire Huteau

L'Antipode, rennes, F, 2019  2017 -  Copyright: Claire Huteau

LPA Claude Simon Rivesaltes 2010-  Copyright: Etiennette Laporte

Centro Musicale, Copertino, I, 2019-  Copyright: Carlo Mazzotta

L'Antipode, rennes, F, 2019  2017 -  Copyright: Claire Huteau

L'Antipode, rennes, F, 2019  2017 -  Copyright: Claire Huteau

LPA Claude Simon Rivesaltes 2010-  Copyright: Etiennette Laporte

Festival FMM, Sines, PT  2017 -  Copyright: Maria João Arcanjo

Organigrammes

L.P.A. Claude Simon, Rivesaltes (F), 2010:


Marine Castera          

Angélique Quero        

Léa Barbezier                 

Aurore Genevriez      

Manon Seigeot           

Karen Garcia             

Sandra Savary            

Bouchra Boukhari       

Blandine Espinosa      

Justine Lefaucheur    

Camille Dejoie           

Marion Gantois           

Laure Marty              

Florian Anastacio            

Florent De Launay              

Naïs Fons                         

Serge Perriault                      

Sunny Boucher       

Florian Savary            

Pauline Bonifassy       

Caroline Put             

Joris Galibert             

Gaëlle Gimenez         

Anthony Lagarde      

Dylan Tavares            

Kévin Valls                 

Mickaël Fabra             

Michaël Martinez        

L.P.A. Claude Simon, Rivesaltes (F), 2012:

Elodie Banet

Marion Bouigues

Arno Bourgat Roussel

Manon Branchat

Siegfried Clavaguera

Dylan Cochereau

Mélanie Cuadras

Alexandre De Chabot

Benjamin Develey

Jérémy Faux

Sarah Galaup

Dorian Giuliani

Anaïs Julie Cerisier

Malvyna Labour

Alexis Maréchal

Mathilda Mouchou

Bastien Murgui

Chloé Negre

Mathieu Patuel

Jessy Pennavaire

Nicolas Puech

Charlotte Rouy

Florian Savary

Joanne Vuillet

Dina Bechekit

Teris Canet

Virginie Cuadras

François Ducouret Solans

Adrian Duroure

Sauveur Gonzales Manrubio

Romane Hueso

Elisabeth Janssens

Baptiste Leclerc

Axel Molas

Jean-Baptiste Moliner

Dylan Porte

Vincenzo Prin

Sofiane Rahmani

Gaëlle Reyes

Manuel Sierra

Marlon Delgado

Flora Dutour Touch

Chanelle François

Nicolas Gayral

Irina Jacob

Guy Lelievre

Joshua Lovergne

Jeoffrey Luczak

Lilian Martinez

Ludovic Moreau

Florian Morvan

Sofian Ouafi

Lorena Pruvot

Romain Richard

Morgan Viratelle

Florian Alarçon

Bruno Berteaux

Vincent Blazi

Pauline Bonifassy

Sunny Boucher

Marine Castera

Lisa De Maury

Jade Forletta

Guillaume Fourey

Gaëlle Gimenez

Nicolas Girard

Christophe Leloire

Benjamin Martinez

Gwendal Milhau

Maxime Nanette

Dimitri Perriault

Alexiane Pons

Grégory Sarisson

Léo Sergent

Jessica Straetemans

Cécile Suarez

Alexandre Thomas

Yvan Vaset

L'Antipode, Rennes (F), 2019:

Aurore M.

Noria M.

Nicole B.

Isabelle A.

Pauline A.

Jean-Luc C.

Francesco P.

Věra K.

Pierre B.

Gaëlle E.

Sterenn E.

Elvine E.

Colin P.

Tanish

Malik

Julien G.

Jacques S.

Thierry M.

Alex M.

Eva P.

Centro Musicale, Copertino (I), 2019:

Francesco Garrisi

Massimo Colazzo

Serena Manieri

Gabriella Arnesano

Graziana Rolli

Federica Francioso e Giulio

Salvatore Bonuso

Giovanni Peluso

Samuele Ralletto

Carlo Mazzotta

Inma Rodriguez Vidal

Altea Colazzo

Massimo Severino

Chiara Galignano

Benedetta Manieri

Marco Pinto

Riccardo Nestola

Mirko Manca e Pietro

Enrica Aloisi

Lorena Cairo e Tommaso

Marilina Caputo

Francesco Scalcione